Il film è stato giudicato discutibile

Il film porno gratis è stato giudicato discutibile ai sensi del Codice Hays a causa delle scene della Russel che: “lascia intravedere il seno nella vasca da bagno, esibisce scollature e mostra il seno mentre alcuni dei suoi abiti scollati sono stati considerati essere  intenzionalmente disegnati per fare scappare il seno e creare scalpore oltre alla scollatura già estrema”.

I film porno gratis sono stati condannati dalla Legione della decenza e sono stati proiettati solo nella versione tagliata.

I produttori indipendenti – vale a dire, quelli al di fuori del sistema degli studios – non erano vincolati alle restrizioni del Codice Hays.

Tuttavia, erano assoggettati alla censura di stato e, nel caso, potevano essere esclusi dai cosiddetti “cinema di famiglia”.

Questi film porno gratis, col pretesto di essere educativi, trattavano argomenti tabù come feste a base di droga, la prostituzione, e infezioni sessualmente trasmissibili.

In questi film pseudo-didattici, la nudità era mostrata di tanto in tanto.

Questi film, che sono emersi nel 1930, sono stati costretti ad essere proiettati solo nelle sale indipendenti o negli spettacoli cinematografici viaggianti. Erano film normalmente a basso budget, e descritti come film fatti per fare scalpore.

In questo contesto, brevi scene di nudo di donne apparsero in Maniac (1934) e in Sex Madness (1937), e nelle sequenze di nuoto nudo in Marihuana (1936) e Child Bride (1938).