• kat
  • La pornografia crea dipendenza

    Le filmini porno crea dipendenza; la linea di base si è innalzata. Col nuovo millennio, una vagina – che, tra l’altro, viene molto utilizzata come “valore di scambio”, come direbbero gli economisti Marxisti – non è più abbastanza. Viene a malapena registrata sulla scala dell’eccitante. Tutto il filmini porno mainstream – e sicuramente quello di internet – ha reso tutti gli orifizi femminili a disposizione banali. Il ciclo filmini porno è di rigore, non è più al di fuori del chiaro; le attricette nei tabloid si vantano di aver imparato a spogliarsi dai professionisti. Le ragazze “fighe” vanno coi ragazzi negli strip club e pagano per le lap dance. Le ragazze del college sono tenute a provocare i ragazzi con baci lesbici à la Britney e Madonna. Ma tutto questo immaginario sessuale che circola significa che il sesso si è liberato – o che la relazione tra l’industria del porno multimiliardaria, compulsiva e che genera appetito sessuale è diventata simile alla relazione tra agro-alimentare, cibo processato, porzioni giganti e obesità? Se il vostro appetito viene stimolato e alimentato da materiale di scarsa qualità, ci vuole più spazzatura per farvi riempire. Le persone non sono più vicine grazie al porno, ma più distanti; le persone non sono più eccitate nella propria quotidianità, lo sono in minor misura. Le giovani donne che mi parlano nei campus circa l’effetto della pornografia sulla loro vita intima.

  • kat
  • Il film è stato giudicato discutibile

    Il film porno gratis è stato giudicato discutibile ai sensi del Codice Hays a causa delle scene della Russel che: “lascia intravedere il seno nella vasca da bagno, esibisce scollature e mostra il seno mentre alcuni dei suoi abiti scollati sono stati considerati essere  intenzionalmente disegnati per fare scappare il seno e creare scalpore oltre alla scollatura già estrema”.

    I film porno gratis sono stati condannati dalla Legione della decenza e sono stati proiettati solo nella versione tagliata.

    I produttori indipendenti – vale a dire, quelli al di fuori del sistema degli studios – non erano vincolati alle restrizioni del Codice Hays.

    Tuttavia, erano assoggettati alla censura di stato e, nel caso, potevano essere esclusi dai cosiddetti “cinema di famiglia”.

    Questi film porno gratis, col pretesto di essere educativi, trattavano argomenti tabù come feste a base di droga, la prostituzione, e infezioni sessualmente trasmissibili.

    In questi film pseudo-didattici, la nudità era mostrata di tanto in tanto.

    Questi film, che sono emersi nel 1930, sono stati costretti ad essere proiettati solo nelle sale indipendenti o negli spettacoli cinematografici viaggianti. Erano film normalmente a basso budget, e descritti come film fatti per fare scalpore.

    In questo contesto, brevi scene di nudo di donne apparsero in Maniac (1934) e in Sex Madness (1937), e nelle sequenze di nuoto nudo in Marihuana (1936) e Child Bride (1938).

  • kat
  • First post

    This is first post!

    Lorem ipsum dolor sit amet, his sale graeci doctus in. Id duo detracto perfecto. Ut iudicabit cotidieque nam, his no velit quando. Nostrud epicuri salutandi eu mei.

    Et ignota populo cum. Eam quaeque mentitum urbanitas no, vim at persius postulant accommodare. Pro ea alia voluptaria, cu mea enim mutat sensibus. Enim solum ad vix, ea dolore nemore appetere pro. Cu his feugiat sensibus, ignota alterum concludaturque cu has

    konec!!!